Login

Register

Login

Register

Via Secciano, 8 00073 Castel Gandolfo - RM
+39 3478718253 info@verdemondo.it

COME UTILIZZARE LO SHAMPOO BIO AL MEGLIO

Come utilizzare lo shampoo bio

Ricevo molto spesso domande su come approcciarsi all’uso degli shampoo bio. Le perplessità che mi riferite sono solitamente queste: “non lava; i capelli restano pesanti e/o unti subito dopo l’asciugatura; non fa schiuma; non riesco a insaponare bene la testa” etc etc. Ho quindi pensato di scrivere questo post.

Vi preannuncio che anch’io quando ho usato uno shampoo del genere la prima volta sono rimasta sotto shock …l’importante come dico sempre è non arrendersi e perseverare un po’, i risultati arrivano!

Iniziamo! Parola d’ordine: DILUIRE.
La primissima accortezza è munirsi di spargi shampoo.
TUTTI gli shampoo bio vanno diluiti, anche quelli con etichetta riportante il contrario, fregatevene e diluite. Unica eccezione (per ora) gli shampoo micellari di Domus Olea Toscana e Shamousse di Quantic Licium.
Ma perché è così importante questo passaggio?
Quasi sempre la formula degli shampoo bio è concentrata, da qui il motivo n. 1 per cui diluirlo: sarà più semplice massaggiare sulla testa un prodotto meno denso, utilizzeremo una quantità minore di shampoo e ci durerà più a lungo perché eviteremo gli sprechi.
I tensioattivi solitamente di origine vegetale, sono molto più delicati rispetto a quelli contenuti nei comuni shampoo da supermercato, hanno quindi maggior bisogno di essere emulsionati all’acqua per creare schiuma. E qui ricordiamoci che la quantità di schiuma NON è direttamente proporzionale al potere lavante: semplicemente ci aiuta a distribuire meglio il prodotto sul capo e ci da la piacevole sensazione di “pulito”.
Senza diluizione lo shampoo sarà difficile da massaggiare sulla testa, non si emulsionerà e resterà nella zona in cui lo abbiamo applicato.
Ma quanto va diluito? Non c’è una regola base, bisogna andare un po’ a tentativi e basarsi sulla densità di partenza dello shampoo. Solitamente io consiglio la proporzione un dito di shampoo e due di acqua, ma con shampoo molto gellosi (tipo Khadi o Maternatura) aumento ancora un po’ l’acqua. E’ inoltre importante a mio avviso, specialmente per i neofiti, lavorare a zone.
Dividere quindi la cute in sezioni (tempie, nuca, fronte…) applicare il detergente e massaggiare, non pensare di fare tutta la testa in un colpo solo.
Un altro accorgimento è lasciare agire lo shampoo qualche secondo prima di sciacquare.
La fase di risciacquo deve essere molto accurata e come dico sempre, quando pensate di aver sciacquato bene a fondo, fate un ultima passata, in questo modo sarete sicuri di aver rimosso tutto il detergente e non vi ritroverete con i capelli sporchi usciti dalla doccia.

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *